International Open Cup AIA di marzo…

0

Successo all’INTERNATIONAL OPEN CUP AIA…
 

International Open Cup AIA di marzo conferma il grande entusiamo degli agilisti!

Ci sono eventi che paiono nascere sotto una buona stella, malgrado le molteplici difficoltà che si devono affrontare per organizzarli al meglio. E’ il caso della International Open Cup A.I.A., evento di Agility che si è tenuto lo scorso 6 marzo al centro cinofilo Corona Ferrea di Monza. La gara, che ha sostituito la finale del campionato A.I.A. ormai scomparso, ha visto 140 binomi affrontarsi all’insegna della sportività e del divertimento per cercare di guadagnarsi l’ambito premio, i 500 euro destinati ai vincitori (come rimborso spese) di ogni categoria di altezza assieme all’accesso alla rappresentativa A.I.A. che parteciperà alla prossima I.A.B.C. a giugno in Ungheria. I concorrenti si sono affrontati in un Jumping e un’Agility di eliminatorie per decretare quali erano i binomi che potevano accedere alla finalissima (ci arrivavano i podi di entrambe le manche più il migliore 25% dei classificati in combinata). Oltre a questi, avevano diritto di accesso automatico alla finalissima tutti quei binomi che nel campionato A.I.A. 2015 avevano ottenuto almeno 15 punti.

Successo all’INTERNATIONAL OPEN CUP AIA…
 
Dopo diversi giorni di pioggia, si temeva che il maltempo potesse guastare quella giornata e invece… tutto il giorno le nuvole hanno accompagnato la gara ma non è caduta nemmeno una goccia d’acqua, permettendo a concorrenti e pubblico di godersi appieno la giornata, fresca ma mai freddissima. L’organizzazione della Corona Ferrea, gruppo cinofilo che ospitava la manifestazione, è stata come sempre impeccabile e il terreno di gara, un ottimo sintetico, malgrado l’acqua caduta nei giorni precedenti ha tenuto benissimo. Il livello dei giri messi giù dai giudici Simona Buffoli e Daniele Bertino era molto alto e spingeva cani e conduttori a impegnarsi a fondo senza però mai mettere a rischio la loro incolumità. Evento nell’evento, all’interno delle eliminatorie della IOCA si è svolto il primo trofeo International Open Cup A.I.A. Juniores, riservato ai conduttori under 18 che pur non numerosissimi hanno saputo distinguersi per entusiasmo e abilità tecniche. Ai quattro giovani vincitori delle quattro categorie di altezza, Francesca Rossi con Life (300), Davide Remondina con Vape (400), Samuele Negri con Swami (525) e Andrea Groppazzi con Newton (650) sono andati altrettanti tablet, un premio tecnologico particolarmente adatto a degli adolescenti. Se le fasi eliminatorie e il trofeo Juniores hanno interessato e divertito i presenti, la finalissima è stata un’esplosione di entusiasmo e di emozioni. Il giro, denominato “fantagility”, consisteva in 27 ostacoli divisi in un terzo Jumping, un terzo Tunnel cup e un terzo Agility. La difficoltà del percorso, data sia dalla sua lunghezza che da come erano posizionati gli ostacoli, ha reso questa finale davvero emozionante e imprevedibile. Binomi di comprovata capacità ed esperienza si sono visti eliminare per una frazione di secondo di ritardo nel dare un comando o per una minima distrazione mentre chi è riuscito a mantenere la concentrazione fino alla fine è stato premiato dal risultato. Ma il divertimento è stato assicurato per tutti e ogni concorrente, sia che avesse fatto netto sia che fosse stato eliminato, usciva dal giro entusiasta e sorridente. La classifica finale ha visto quindi ai primissimi posti, vincitori assoluti di questa prima edizione della International Open Cup A.I.A., Laura Barlassina con Maggie nei 300, Mattia Suvieri con Dory nei 400, Matteo Vizzolini con Taiga nei 525 e infine Elena Agosti con Violet nei 650. Senza nulla togliere agli altri vincitori, una menzione speciale la merita Mattia, vincitore assoluto nei 400, il quale, dopo essere arrivato terzo nella competizione riservata agli under 18, malgrado la giovane età ha saputo interpretare il giro di fantagility con freddezza e decisione sbaragliando così tutti i seppur abili e ben più esperti avversari.

Successo all’INTERNATIONAL OPEN CUP AIA…
 
Un risultato che ha reso particolarmente felice anche l’A.I.A., assieme a C.S.E.N. da sempre molto attenta ai conduttori più giovani, i quali rappresentano la vera linfa di questa disciplina e che ne sono il futuro. Proprio in occasione della International Open Cup, A.I.A. ha festeggiato i propri dieci anni di vita. Dieci anni passati a impegnarsi per fare crescere lo sport dell’Agility, dieci anni di fatica, di proposte, di lotte, di tenacia, di iniziative. Dieci anni a impegnarsi per la sicurezza di cani e conduttori, per regole precise e comprensibili, per un’Agility che possa essere davvero alla portata di tutti. E come si addice a una ricorrenza così importante, i dieci anni dell’AIA sono stati festeggiati con una gigantesca torta tanto bella quanto buona, che ha deliziato gli occhi e il palato di tutti i presenti. Una torta che ha voluto rappresentare i dieci anni trascorsi ma anche aprire un futuro di nuovi traguardi da raggiungere e di tante, tantissime nuove emozioni.

RISULTATI:

INTERNATIONAL OPEN CUP A.I.A.

PRIMI CLASSIFICATI
Laura Barlassina con Maggie 300
Mattia Suvieri con Dory 400 Vizzolini Matteo con Taiga 525
Agosti Elena con Violet 650

SECONDI CLASSIFICATI
Paolo Bezzi con Maple 300
Viale Giuseppe con Martino 400
Ghiringhelli Donata con Bia 525
Michele Agosta con Vasco 650

TERZI CLASSIFICATI
Ghiringhelli Donata con Mousse 300
Remondina Davide con Vape 400
Irene Colombo con Eva 525
Teresa Tattoni con Ombra 650

Successo all’INTERNATIONAL OPEN CUP AIA…
 
INTERNATIONAL OPEN CUP JUNIORES A.I.A. (trofeo under 18)

PRIMI CLASSIFICATI
Rossi Francesca con Life 300
Remondina Davide con Vape 400
Samuele Negri con Swami 525
Groppazzi Andrea con Newton 650

SECONDI CLASSIFICATI
Remondina Davide con Sugo 400

TERZI CLASSIFICATI
Mattia Suvieri con Dory 400

Successo all’INTERNATIONAL OPEN CUP AIA…
 
Le foto di questo articolo sono state realizzate da: Andrea Gilardi www.andreagilardi.it

Condividi.

Autore

avatar

Partner