Le Orme di Askan ancora una volta in prima linea…

0

Le Orme di Askan ancora una volta in prima linea…Le Orme di Askan ancora una volta in prima linea: cronaca di un soccorso a lieto fine

Alle Orme di Askan: << Buonasera sono l’Appuntato Gennaro… della Stazione dei Carabinieri di Acquaviva delle Fonti, parlo con l’associazione Le orme di Askan? >>. Così ha avuto inizio la nottata di giovedì 5 maggio: erano le 22:30 circa, quando l’associazione Le orme di Askan Sezione Puglia di Fasano ha ricevuto la richiesta di intervento come ausilio nelle ricerche di una anziana donna di 93 anni, scomparsa nell’agro di Acquaviva delle Fonti (BA), mentre con i parenti era intenta alla raccolta delle ciliegie in un terreno di proprietà di famiglia. La macchina dei soccorsi si è subito messa in moto, infatti all’arrivo di una nostra unità cinofila (Carlo Apollo con Klaus, Ladrador di sei anni) erano già a lavoro altre unità cinofile dei Carabinieri (Michele e Giacomo), i vigili urbani e alcuni soccorritori di associazioni di volontariato. Dopo un piccolo briefing con il responsabile delle operazioni, sono ripartite le ricerche con i cani presenti sul posto. L’area di ricerca, molto grande ma con poche difficoltà morfologiche e quindi di facile gestione e bonifica, è stata divisa in due settori di responsabilità delle due unità, le quali in prima battuta, hanno lavorato per circa un’ora e dieci minuti intervallando battute di ricerca con soste di riposo. Successivamente, ritornati presso il punto di coordinamento dei soccorsi, è stato fatto un nuovo punto della situazione per poi decidere di spostare l’attenzione delle ricerche verso un terreno distante (a quasi un chilometro dal luogo della scomparsa) in cui un cane aveva dato qualche indicazione significativa. Arrivati sul posto, per mezzo di un GPS dell’associazione (Global Position Sistem) è stata identificata una zona di circa otto ettari divisa equamente tra le due unità cinofile. I quattro ettari di superficie assegnati all’unità cinofila delle Orme di Askan, era quella di destra; mentre si stava effettuando la battuta di ricerca, Michele sente dei lamenti in un terreno adiacente e sposta l’attenzione con il cane del gruppo (Klaus) proprio in quella zona… dopo pochi minuti l’anziana signora, stanca, infreddolita (ma in buone condizioni) è stata ritrovata e raggiunta dai suoi cari, che ansiosamente aspettavano una chiamata dal nostro gruppo (o dagli altri soccorritori) per avere notizie in merito. Tutta l’operazione di ricerca è avvenuta di notte e il ritrovamento grazie ad un gioco di squadra tra unità cinofile dei Carabinieri del Nucleo Cinofili della Legione Carabinieri Puglia di Modugno e del Gruppo Cinofilo da Soccorso Le orme di Askan Puglia di Fasano. Proprio cosi alle ore 03.20 circa, si sono concluse le ricerca dell’anziana donna che dalle ore 18:00 circa del 5 maggio aveva fatto perdere le proprio tracce. Determinanti per il buon esito delle ricerche sono stati il coordinamento con gli altri operatori presenti sul posto e l’intervento delle unità cinofile che ancora oggi si stenta a far intervenire come prima risorsa e che infatti hanno dato ancora una volta riprova di affidabilità e concretezza.

Condividi.

Autore

avatar

Partner