Come si gestiscono correttamente le risorse di un cucciolo?

0

Come si gestiscono correttamente le risorse di un cucciolo?
 

Come si gestiscono correttamente le risorse del cucciolo? La scodella a terra  e sempre a disposizione è un errore!

Già in tenera età (o meglio, non appena giunto in casa), è necessario stabilire una leadership con il proprio cucciolo, in modo da iniziare in modo corretto un processo educativo che semplifichi la gestione del giovane allievo e migliori, giorno dopo giorno, il nostro rapporto con lui. Quindi, oltre a stabilire sin da subito delle regole chiare (fatte rispettare da TUTTA la famiglia), coerenti e con dei limiti precisi, bisogna imparare a gestire le risorse che il nostro amico peloso considera fondamentali, ma che di solito non sono ritenute importanti dal padrone: il cibo, l’osso, i giochi e la cuccia. Un cucciolo deve ricevere più pasti giornalieri (minimo 4 ma anche 5, se necessario) e inizialmente in orari prestabiliti. La prima cosa che il padrone dovrebbe trasmettere al giovane peloso è che i membri della famiglia non sono dei “rivali”, che lottano con lui per la razione di cibo, ma sono coloro che gli garantiscono questo importante supporto; da questo punto di vista (specifico che di solito non “costringo” il cane a stare sotto comando “seduto – resta” davanti alla ciotola del cibo), è importante creare un momento di condivisione giocosa delle risorsa/alimento, scherzando con lui, giocando, accarezzandolo con tonalità calma e serena. Una buona idea è a volte consegnare la pappa al cane con le proprie mani (con questo non intendo letteralmente dalle mani), coccolandolo mentre lui “assapora” l’alimento. Un cucciolo molto famelico potrebbe ulteriormente innervosirsi, se costretto ad eseguire un comando di fronte ad un forte stimolo/cibo, con il risultato, che si fionderà sulla ciotola e divorerà (senza masticare) in pochi secondi quanto razionato, non appena gli si darà l’autorizzazione ad agire. Premesso che il cane dovrebbe sempre nutrirsi a “spalla” [1] (le scodelle vanno rialzate e devono essere sistemate all’altezza delle spalle del cane), qualche volta si può decidere di utilizzare delle scodelle più grandi, nel caso il cane si dimostri vorace, oppure ripartire la porzione in più dosi (se il cane è di grande mole). Anche l’osso per cani va gestito con attenzione, onde evitare dei conflitti con il proprio amato. Il cane spesso si impossessa delle cose che rimangono a sua disposizione per ore e ore, anche se, apparentemente non sembra prestargli grande attenzione (osso, legnetto, giochi, etc.). Per quel che riguarda questo ghiotto svago, consiglio invece di farlo sgranocchiare al cucciolo tenendolo in mano, in pratica condividendolo, per poi riporlo in un luogo per lui inaccessibile. Cosi facendo lui capirà che siete voi a gratificarlo e a concedergli una prelibatezza, senza creare dei contrasti tra cane e famiglia (dovuti anche magari ad una forte possessività presente nel suo DNA). Spesso anche i giochini per cani sono motivo di litigio tra la famiglia umana e il compagno canino. Il cane si diverte molto in una fase d’interazione con un’altra parte, invece si diverte meno se il giocattolo rimane inattivo, a sua disposizione e quindi in molti casi provvederà a distruggerlo, con l’ulteriore rischio d’ingestione di corpi estranei.

Come si gestiscono correttamente le risorse di un cucciolo?

 
Il consiglio quindi è quello di riporre gli oggetti in un cassetto e di utilizzarli solo per delle intense fasi di gioco “a due”. La cuccia è forse l’oggetto che meno crea contesa tra le parti, anche perché spesso interessa molto poco al 4zampe, abituato a dimore ben più comode (divano e letto); vi raccomando semplicemente di non lasciare il giaciglio per cani sempre nella stessa posizione in casa, variando la logistica, in modo di diminuire l’eventuale territorialità (istinto fondamentale per la sua sopravvivenza). Questi semplici ma efficaci consigli di corretta gestione casalinga del proprio cucciolone, vanno applicati sin dal primo ingresso in casa dello scolaro! Ricordatevi che ogni giorno che passa senza far rispettare al cane le regole stabilite e senza ricercare una giusta intesa e collaborazione, potranno creare delle situazioni di conflittualità, che a volte possono sfociare in vere e proprie aggressioni nei confronti di uno o più membri della famiglia.

_____________________________________________

[1] Il cane non dovrebbe mai nutrirsi a testa in giù (provateci voi se ci riuscite, senza ingozzarvi, magari facendo solo 1 o 2 pasti al giorno, cosa estremamente sbagliata), poiché (soprattutto se vorace) tenderà ad aspirare il cibo anziché masticarlo (per una semplice questione cinetica il cibo gli “scappa” di bocca), faciliterà l’ingestione di aria e lo porrà in una postura poco corretta.

Condividi.

Autore

avatar

Partner