Quale sono le ragioni per il quale il cane si morde la coda?

0

Quale sono le ragioni per il quale il cane si morde la coda?
 

Quale sono le ragioni per il quale il cane si morde la coda?

Uno dei comportamenti del cucciolo che ci fa più sorridere è il tentativo di mordersi la coda, con atteggiamento goffo e impacciato il giovane peloso cercherà di catturare, afferrare e mordicchiare questa strana parte finale del suo corpo che lo insegue ovunque. Ovviamente in queste fasi di conoscenza di se stesso, questo atteggiamento se trattato con la giusta attenzione, all’inizio non rappresenta un problema; lo diventa nel momento in cui si sottovaluta la situazione, oppure il giovane 4zampe cerca di mordersi la coda per altri motivi, quali:

  • Dermatiti;
  • presenza di pulci o zecche;
  • sporcizia;
  • infiammazione delle ghiandole perianali;
  • scarico di stress.

Nei primi quattro casi è utile chiedere dei consigli a competenti professionisti come: veterinario, toelettatore, esperto di nutrizione che vi aiuteranno a risolvere il problema. In certi casi, se prolungato, questo comportamento può diventare ossessivo e compulsivo, anche perché nelle prime fasi giocose di sviluppo, questo atteggiamento viene spesso incoraggiato dalla famiglia, facendo sì che questa condotta si radichi quasi definitivamente. A volte, la rincorsa alla propria coda, dura anche delle ore, sino a diventare un vero e proprio disturbo psichico.

Quali sono i rimedi classici per contrastare questa sintomatologia?

  • Il gioco regolare e quotidiano con il proprio cucciolo;
  • le passeggiate e le corse nei prati;
  • le attività sportive-lavorative adatte alle caratteristiche di razza (nel caso in cui si tratti di un meticcio valutare le caratteristiche più spiccate del cane);
  • la prevenzione di atteggiamenti ansiosi quando il soggetto rimane da solo in casa;
  • l’instaurazione di un corretto rapporto con il proprio peloso;
  • il blocco immediato di tale comportamento (anche attraverso l’uso del trasportino).

Ci sono dei soggetti che effettivamente giocherellano con la propria coda. Sono casi rari nei quali è evidente che per il peloso si tratti un intrattenimento divertente, anche perché stimolato dal padrone, che maldestramente tenderà ad incoraggiarlo ridendo o richiedendoglielo. Come sempre a rinforzare i comportamento scorretti del soggetto è il proprietario. Io consiglio di non incitare MAI questo “esercizio” a meno che, non ci siano delle specifiche competenze nel campo dell’educazione cinofila e si conosca a fondo la psicologia del cane. Al contrario un altro istintivo atteggiamento scorretto del bipede è quello di urlargli contro con del negazioni… altra cosa super sbagliata, poiché non solo non otterrà dei risultati, ma rinforzerà l’evento negativo e suggerirà al cane che così facendo otterrà la sua attenzione. Diversamente rimuovere questa ossessione se fissata in maniera definitiva nella mente del cane sarà un compito veramente arduo!

Condividi.

Autore

avatar

Partner