Quanto conta la genetica nella scelta del cucciolo..?

0

Quanto conta la genetica nella scelta del cucciolo..?
 

Quanto conta la genetica nella scelta del cucciolo..? Avete pensato bene al tipo di cane che volete?

Spesso la scelta di un cane è dettata dalle leggi della moda e dalla pubblicità: non di rado un film, uno spot, un programma televisivo indirizzano verso una specifica razza canina, sulla quale ci si orienta sottovalutando le abitudini e le necessità della famiglia, il suo stile di vita, senza valutare al meglio la qualità del tempo e dello spazio da poter dedicare al cane.
Quante persone si informano in maniera dettagliata prima di effettuare una scelta così importante? Molto spesso non si valuta in modo corretto il significato di appartenenza ad una determinata razza, il tipo di compito che quel cane è destinato a svolgere, le caratteristiche psichiche tipiche di quel soggetto (che purtroppo spesso non corrispondono a quanto descritto negli standard di razza o sui testi di cinofilia). Tutto ciò fa parte del suo bagaglio genetico, che lui ha ereditato dai suoi genitori e che influirà molto nel suo modo di comportarsi.
Il cane dunque è provvisto di doti caratteriali congenite, trasmesse quindi attraverso il DNA: ciò fa sì che lui abbia un certo profilo caratteriale, unico e individuale, con un suo equilibrio psichico. Il carattere del cane è costituito da tutti quei “mattoni” (le qualità naturali del cane) con dei valori che madre natura ha assegnato a lui, che possono anche essere eccessivi o a volte carenti, ma sempre derivanti dalla genetica.
Sarà in grado il nostro nuovo super amico di sopportare le situazioni di stress che la società umana odierna sta contribuendo ad aumentare? Riusciremo noi proprietari a soddisfare tutte le sue necessità etologiche in modo adeguato? Vi lascio con questi spunti di riflessione… nella prossima news tratteremo la differenza tra etologia e psicologia canina… a presto!

Condividi.

Autore

avatar

Partner