Quanto deve essere ubbidiente il cane?

0

Quanto deve essere ubbidiente il cane?
 

Quanto deve essere ubbidiente il cane? Non è che a volte il vero indisciplinato è il padrone?

Come è già stato detto nei precedenti articoli, il cane deve essere istruito sin da cucciolo, per far si che non arrechi danno e fastidio in un contesto sociale e famigliare. Insegnare le buone maniere e leducazione di base è fondamentale, come è importante farsi ubbidire in fase giovanile dal proprio cane… di conseguenza, dopo averlo educato dobbiamo addestrarlo all’obbedienza. Il saper eseguire dei comandi “di base” alla perfezione è essenziale anche per la sicurezza dell’animale stesso. È importante insegnare degli ordini affinché si possa correggere un comportamento sgradito o errato dell’allievo. Effettuare un esercizio di obbedienza è utile per superare uno stato d’animo negativo dovuto ad una situazione stressante (ad esempio, la paura degli oggetti o rumori non conosciuti). Ma quanto deve essere ubbidiente il cane? Deve assomigliare ad un soldatino… del tipo… preciso al millimetro? Richiedere dell’obbedienza comporta un accumulo di stress per l’allievo? Iniziamo con il dire che l’amico 4zampe deve essere ubbidiente (e preciso) tutto le volte che il padrone impartisce un ordine. Uno dei problemi riscontrati è che il proprietario di cani usa i comandi a casaccio, perché ad esempio vengono spesso richiesti quando non serve. Di solito poi a tutte queste richieste corrisponde di frequente una esecuzione sommaria di quanto domandato. Ad ogni comando deve invece essere svolto uno specifico “lavoro”, il quale verrà svolto dal cane “a regola d’arte”… come sempre seguirà una gratificazione (incoraggiamento vocale, bocconcino, coccola, gioco etc.). Ogni ordine usato in malo modo è un comando “perso”. Ad esempio, è inutile dare disposizioni allo scolaro se lui già si sta comportando bene. E’ inutile richiamare il cane se lui non corre pericoli ed è nei nostri pressi. E’ infruttuoso impartire il comando “vieni” se prima il cane non mi ha prestato attenzione richiamandolo per nome (ricordatevi che il nome corrisponde ad un comando… pertanto non abusatene). E’ bene comprendere che la giornata del cane dovrebbe essere composta da passeggiate, giochi, socializzazione, e… pochi comandi! Il cane deve essere libero di esprimersi, di curiosare, di rilassarsi e soprattutto di divertirsi e solo in caso di necessità, come detto poco sopra, deve essere “ubbidiente” agli ordini del padrone.

Quanto deve essere ubbidiente il cane?
 
In caso contrario non solo le disposizioni richieste non daranno esito positivo, ma correrete il rischio di alterare lo stato psichico del cane, sottoponendolo a dello stress inutile. Altra cosa è lobbedienza sportiva, che ovviamente è di livello avanzato: in certe competizioni è richiesta una notevole precisione, una altissima attenzione nei confronti del conduttore, ma anche voglia di “lavorare”, sintonia con il padrone, feeling (rapporto). Spesso questi atleti (perché di questo parliamo) vengono visti come cani-robot, soldati “costretti a fare”. Secondo certe persone il binomio non ha intesa, il conduttore “usa la macchina per poi riporla in garage”, addirittura qualcuno sostiene che il proprietario non cura minimamente il benessere psicologico e fisico dell’animale. Ovviamente questo non corrisponde al vero, perché spesso questi fenomenali cani sportivi sono innanzitutto cani di casa, compagni di vita, amici fedeli e collaborativi, che vengono allenati  e impegnati quotidianamente per svolgere delle prove di difficoltà notevole, dimostrando tenacia, ottimo carattere ed un equilibrio psicologico notevole. Inutile sottolineare che sono ovviamente soggetti che sanno ben comportarsi in tutti gli altri contesti di vita (città, casa, famiglia, bar e ristoranti) e ubbidienti al cento per cento se liberi dal guinzaglio.

Quanto deve essere ubbidiente il cane?
 
Spesso chiedo ai padroni di usare dei comandi “da strada” e dei comandi “da gara”, in modo che il cane sappia distinguere le due diverse realtà, svolgendo dei compiti precisi ma con finalità diverse.

Condividi.

Autore

avatar

Partner