Siete in difficoltà perché Fido insegue qualsiasi cosa si muova?

0

Siete in difficoltà perché Fido insegue qualsiasi cosa si muova?
 

Siete in difficoltà perché Fido insegue qualsiasi cosa si muova? Beh, il motivo è molto semplice…

Uno dei problemi più frequenti che il cane crea al proprio padrone, è quello di inseguire qualsiasi cosa sia in movimento. Il 4zampe spesso rincorre un altro animale (gatto, lepre, cerbiatto, etc.), a volte tallona gli umani (bambini che corrono, adulti che fanno jogging), qualche volta accade che il furbastro “predi” una bicicletta, un motorino, una macchina o addirittura… l’autobus! Quando Fido si attiva per un inseguimento in stile “Rosco P. Coltrane”, crea non pochi disagi alla famiglia umana: se è trattenuto al guinzaglio diventa irrequieto, si agita, cerca di divincolarsi strattonando il proprietario, divenendo quasi ingestibile. Se è libero nei prati, non ubbidisce più e, qualche volta, lazione predatoria lo porta a fare dei danni, mordendo un altro animale oppure un umano… per non parlare del rischio di essere investito da qualche mezzo meccanico!

Quali sono le cause di tale comportamento indesiderato?

  • Istinto (predatorio) molto sviluppato nel soggetto (genetica).
  • Carenza di rapporto con il padrone.
  • Mancanza di una adeguata socializzazione nelle varie fasi di sviluppo.
  • Carenze educative.
  • Scarso controllo del cane (ubbidienza).
  • Insufficiente rinforzo positivo in caso di comportamento corretto;
  • Comportamento divenuto stereotipato (standardizzato).

Questa problematica va affrontata già quando il cane è in tenera età, effettuando dei test (di gioco) per stabilire il livello di propensione predatoria presente nel cucciolo, il valore di aggressività e il grado di sicurezza/insicurezza del giovane scolaro. Se si noteranno dei valori eccessivi bisognerà avviare sin da subito un programma di obbedienza ai comandi di base, valorizzando ovviamente il rapporto cane – “conduttore” e aumentando la motivazione alla ricezione delle gratifiche – rinforzi. Nel caso il soggetto sia un cane adulto, è importante comprendere quando si è presentato il grattacapo e per quanto tempo è stato concesso all’indisciplinato peloso questo tipo di errore. Lesperienza fatta dallallievo è fondamentale, in caso di comportamento sgradito ripetuto per parecchie volte, risulterà più complicato risolvere questa fastidiosa problematica. Purtroppo spesso latteggiamento scorretto del padrone non è di aiuto, infatti c’è la tendenza da parte di molti nel trattenere o accorciare il guinzaglio del cucciolo, aumentando così il suo stato di eccitazione e ansia che gradatamente sfocia in frustrazione.

Siete in difficoltà perché Fido insegue qualsiasi cosa si muova?
 
Accade anche che in tali situazioni si tenti di gestire questa irrequietezza attraverso l’uso della pettorina, ma purtroppo ciò non fa altro che amplificare il suo comportamento negativo, facendolo diventare sempre più irrequieto. Durante la passeggiata al guinzaglio, se il cane non si comporta a modo, devono essere impartiti degli ordini (passo, seduto, fermo, etc.) e fatti rispettare; in caso di mancato rispetto del comando consiglio una correzione con un “NO” e la successiva ripetizione della richiesta. A seguito della corretta esecuzione non devono mancare i premi (cibo, voce, carezze). Se il cane invece passeggia libero, devo essere sicuro che lui sia molto ubbidiente perché in caso di un inseguimento di un qualcosa in movimento devo avere il controllo assoluto dellanimale (comandi NO, vieni, seduto e fermo). Iniziando un percorso educativo con il cucciolo affiancati da un professionista (in grado di individuare il profilo caratteriale del giovane 4zampe), difficilmente si avranno problemi di comportamento di questo genere, anche nel caso di soggetti fortemente dotati di istinto predatorio e aggressività. Nei primi mesi di convivenza con il vostro peloso, consiglio un incontro con un educatore cinofilo il quale vi chiarirà le idee sulle potenzialità del vostro amato compagno di vita e vi consiglierà un percorso di addestramento adatto… e ricordatevi (a meno di casi particolari) che siete sempre voi a determinare il comportamento del vostro cane… umano attento e disciplinato = cane attento e disciplinato! A presto!

Condividi.

Autore

avatar

Partner