Donna stalkerata e minacciata a causa dei suoi due cani!

0

Donna stalkerata e minacciata a causa dei suoi due cani!
 

Donna stalkerata e minacciata a causa dei suoi due cani!

Quando si ha a che fare con un bimbo cinofobo diciamo che l’intervento di riparazione può risultare  relativamente facile, basta avere Alf al proprio fianco ed è fatta (CLIKKA), ma quando la cinofobia e le minacce arrivano da persone adulte che perdono completamente la testa, tutto diventa più difficile e spaventa! La storia che sto per raccontarvi è quella che riguarda Luana ed i suoi compagni 4zampe. Luana ha due cagnolini ed una figlia di nove anni, vive in una zona periferica di Chivasso (un grande paesone nella provincia di Torino) in una villetta. Lei lavora, la figlia va a scuola, i cani di giorno in loro assenza stanno in giardino e quando le due proprietarie tornano a casa hanno libero accesso sia al giardino che fuori e poi la notte tutti insieme a nanna dentro casa. Una vita normale quindi, un comportamento normale, cani normali che sono sia amati che accuditi, cani che hanno microchip e vaccini, cani tenuti puliti e pur arrivando dal randagismo mediamente equilibrati. Luana si è trasferita da poco lì e subito arrivano strane minacce! In alcune di queste, ne leggo una neanche troppo velata, che fa intendere che qualcuno vuole uccidere i suoi cani. Minacce generiche che possono far spaventare sia come proprietaria di cani che come mamma.

Donna stalkerata e minacciata a causa dei suoi due cani!
 
Il tutto incomincia quando lei è arrivata da pochi giorni nella sua nuova casa, viene accusata di aver abbandonato lì i cani ad abbaiare; prima bugia, questi erano in una pensione a pagamento. Successivamente che i suoi cani di notte abbaiano sempre, seconda bugia, i cani dormono in casa; questo era facile da verificare, una notte sono andato a casa loro ed ho sbattuto con un bastone contro la ringhiera, nulla, questi dormono come ghiri! Non un abbaio da casa di Luana, ma molti abbai da altri cani nelle vicinanze.

Donna stalkerata e minacciata a causa dei suoi due cani!
 
Luana è stata accusata di maltrattamento animale con motivazioni che fanno ridere, tipo che il giardino è troppo piccolo, ma allora tutti i cani che vivono in alloggio o peggio in canile? I cani di Luana hanno molto spazio tra dentro e fuori. Altra accusa che gli stata rivolta è il maltrattamento generico, ma i suoi cani sono amati curati ed escono regolarmente in passeggiata. Altra accusa è stata che il giardino è pieno di feci… mi sembra che tutti i cani facciano i loro bisogni durante il giorno ed i suoi cani fanno cacca e pipì in giardino come è normale e Luana raccoglie le deiezioni (come faccio anch’io) la sera al ritorno dal lavoro. L’ultima accusa e bugia, per ora l’ultima, chissà quando terminerà questa serie di becere e vili accuse, è che i vicini di giorno non riescono a dormire perché i cani abbaiano, è vero i cani abbaiano se qualcuno va davanti al loro cancello, sono cani è normale, fanno la guardia! Visto che non bastavano i biglietti minatori sono state chiamate le forze del ordine, l’ASL e chissà chi altro. Come era ovvio dai primi controlli tutte le accuse si sono rivelate delle fandonie, raccontate da chi odia i cani (forse gli animali in genere) o forse da chi odia donne e bambini. Ora Luana ha paura, paura per i suoi cani di giorno che qualcuno possa fargli del male, ha paura per lei, ha paura per sua figlia, ha paura che arrivino nuovamente le forze del ordine perché per una bimba non è normale avere paura che qualcuno le tolga i suoi unici fratellini pelosi, i suoi cagnolini.

Donna stalkerata e minacciata a causa dei suoi due cani!
 
Chi ha deciso di passare l’estate a tormentare una donna, sua figlia ed i suoi cani non è normale! La cosa kafkiana è che i ruoli di carnefice e vittima sono letteralmente invertiti e che questo tipo di stalking venga consentito dalle stesse forze dell’ordine che non provvedono a sistemare le cose. Io credo che solo un vigliacco senza attributi si nasconda dietro le telefonate anonime ed ai bigliettini tipo terza elementare! Noi siamo con la famiglia di Luana, contro la violenza fisica, verbale e psicologica. Consulpets come sempre è dalla parte degli animali e di chi li ama ed è assolutamente contro a chi viola la libertà di un soggetto o più, che cerca di vivere una vita normale, forse in uno spicchio di terra dove non tutti lo sono.

Condividi.

Autore

avatar

Partner