La formazione degli operatori nella Pet Therapy.

0

La formazione degli operatori nella Pet Therapy.
 

La formazione degli operatori nella Pet Therapy. Ecco tutte le linee guida…

Nel precedente articolo abbiamo visto cosa si intende per Interventi assistiti con animali, quali e quanti tipi di intervento esistono, quali sono le figure professionali coinvolte, quali tipi di animali domestici si possono utilizzare e le varie strutture che se ne occupano. In questa news invece andremo ad approfondire quali tipi di corsi si possono affrontare per poter diventare un operatore a tutti gli effetti. Gli IAA, in particolare le TAA e le EAA, prevedono il coinvolgimento di un’équipe multidisciplinare composta dalle figure professionali e dagli operatori di cui al Capitolo 4 delle presenti Linee Guida in possesso di conoscenze e competenze specifiche acquisite attraverso un percorso formativo, che comprende un corso propedeutico, un corso base e un corso avanzato. L’iter formativo di ogni singolo soggetto deve essere completato in un arco di tempo non superiore a quattro anni ed al suo termine viene rilasciato un attestato di idoneità agli IAA a condizione che il discente abbia:

  • Frequentato tutti i corsi previsti dal percorso formativo scelto (propedeutico + base + avanzato).
  • Partecipato alle visite guidate.
  • Svolto i previsti periodi di stage presso una struttura operante negli IAA.
  • Prodotto un elaborato finale.

La formazione degli operatori nella Pet Therapy.
 
9.1 – Corso propedeutico  (comune a tutte le figure professionali e agli operatori coinvolti).

Destinatari: Il corso è rivolto a coloro che nell’ambito degli IAA vogliono acquisire il ruolo di coadiutore dell’animale, medico veterinario esperto in IAA, responsabile di progetto, referente di intervento e responsabile d’attività.

Requisiti d’accesso: Titolo di studio o requisiti previsti per le specifiche professionalità e per gli operatori che compongono l’équipe multidisciplinare. I requisiti sono valutati dalla Segreteria scientifica del corso, sentito il CRN IAA che esprime parere consultivo.

Obiettivi formativi – competenze acquisite: Il corso propedeutico fornisce nozioni di base sugli IAA, e sulla relazione uomo-animale, sugli aspetti deontologici, sulla normativa nazionale e sui contenuti delle Linee Guida. Consente inoltre di approfondire le conoscenze sul ruolo dell’equipe e sulle responsabilità delle diverse figure professionali e degli operatori e di far conoscere ai discenti alcune esperienze di IAA. Attraverso tale corso i discenti acquisiranno competenze di base nell’ambito della progettazione di IAA e specifiche della propria professionalità; inoltre comprenderanno il ruolo delle figure professionali e degli operatori all’interno dell’équipe e impareranno a rapportarsi con i diversi componenti dell’équipe stessa.

Contenuti formativi:

  • I fondamenti e le caratteristiche della relazione uomo-animale.
  • Storia e presentazione degli IAA.
  • Definizione di AAA, EAA e TAA.
  • Linee Guida, cornice normativa nazionale e internazionale anche inerente la tutela del benessere animale.
  • Il Centro di Referenza Nazionale per gli Interventi Assistiti con gli Animali.
  • Ruoli e responsabilità delle figure professionali e operatori coinvolti – l’équipe.
  • Gli ambiti di lavoro: caratteristiche degli utenti e delle realtà operative.
  • Esperienze di IAA.

Durata: Almeno 21 ore di lezione frontale.

Attestato di partecipazione: Al termine del corso è rilasciato al discente che abbia frequentato almeno il 90% delle ore previste, un attestato di partecipazione previa verifica del livello di apprendimento mediante test.

Per la figura di responsabile di attività, il percorso formativo può concludersi con tale attestato.

La formazione degli operatori nella Pet Therapy.
 
I CORSI BASE – Differenziati per le diverse figure professionali e operatori coinvolti:

9.2.1 – Corso base per coadiutore del cane e animali d’affezione:

Destinatari: Il corso è rivolto a coloro che intendono ricoprire il ruolo di coadiutore del cane in IAA e fornisce elementi di conoscenza relativi al gatto e al coniglio; coloro che vorranno diventare coadiutori per queste due specie dovranno frequentare il corso integrativo di cui al punto 9.2.1.

Requisiti d’accesso: Attestato di partecipazione al corso propedeutico.

Obiettivi formativi – competenze acquisite: Il corso approfondisce le competenze specifiche del coadiutore del cane, i cui compiti sono di assumere la responsabilità della corretta gestione dell’animale ai fini dell’interazione, coerentemente con il contesto e gli obiettivi dell’Intervento; inoltre insegna al coadiutore a monitorare lo stato di salute e il benessere dell’animale impiegato, individuando i segnali di malessere (sia fisici che psichici), secondo i criteri stabiliti dal medico veterinario e ad applicare metodi per la preparazione dell’animale all’interazione in un setting degli IAA in diversi ambiti terapeutici, educativi, di attività culturale e di socializzazione. Il corso fornisce conoscenze teoriche e applicate sulle caratteristiche degli utenti e degli IAA, nonché elementi di etologia e di pratica di gestione specie-specifica necessari alla coppia animale-coadiutore per poter far parte dell’équipe di lavoro in un progetto di IAA e consente di conoscere alcune attività di centri specializzati per gli IAA. Il coadiutore del cane acquisirà anche nozioni in merito alla corretta gestione e impiego negli IAA del gatto e del coniglio.

Contenuti formativi: Il corso prevede una parte teorica e una pratica.

Parte teorica:

  • Il ruolo del coadiutore dell’animale e il suo posto nei setting degli IAA.
  • Conoscenza degli ambiti di lavoro degli IAA.
  • Evoluzione e comportamento del cane.
  • Esigenze etologiche e fisiologiche di specie (cane, gatto e coniglio).
  • Esigenze gestionali dei cani, coinvolti negli IAA.
  • Il sistema sociale e comunicativo del cane.
  • Comunicazione intra-specifica e inter-specifica.
  • Procedure di sicurezza nelle attività con cani.
  • Salvaguardia, valutazione e monitoraggio del benessere dei cani coinvolti negli IAA.
  • Centralità, comprensione e cura della relazione.
  • Presentazione di progetti di IAA con il cane (ambiti di lavoro e setting).

Parte pratica:

  • Pratica di lavoro in sicurezza con il cane.
  • Training cinofilo di base.
  • Training cinofilo funzionale agli IAA.
  • Pratica del linguaggio non verbale del cane.
  • Esperienze di Interventi assistiti con il cane.

Durata: Almeno 56 ore.

Attestato di partecipazione: Al termine del corso è rilasciato al discente che abbia frequentato almeno il 90% delle ore previste, un attestato di partecipazione previa verifica del livello di apprendimento con test e prova pratica.

La formazione degli operatori nella Pet Therapy.

 
9.2.1 bis – Corso integrativo per coadiutori del gatto e del coniglio:

Destinatari: Il corso è rivolto a coloro che intendono ricoprire il ruolo di coadiutore del gatto e del coniglio negli IAA e fornisce elementi di conoscenza relativi alle specie.

Requisiti d’accesso: Attestato di partecipazione al corso base per coadiutore del cane.

Contenuti formativi: Il corso prevede una parte teorica e una pratica:

Parte teorica:

  • Evoluzione e comportamento del gatto e del coniglio.
  • Esigenze gestionali, valutazione e monitoraggio del benessere dei gatti e dei conigli, coinvolti negli IAA.
  • Presentazione di progetti di IAA con il gatto e con il coniglio (ambiti di lavoro e setting).

Parte pratica:

  • Esperienze di Interventi assistiti con il gatto e con il coniglio

Durata: Almeno 8 ore.

Attestato di partecipazione: Al termine del corso è rilasciato al discente che abbia frequentato almeno il 100% delle ore previste, un attestato di partecipazione previa verifica del livello di apprendimento.

Condividi.

Autore

avatar

Partner