Il vostro cane a pelo duro va strippato…

0

Il vostro cane a pelo duro va strippato...
 

Il vostro cane a pelo duro va strippato o tosato?

Nelle precedenti news abbiamo affrontato gli argomenti riguardanti il pelo del cane e del gatto; abbiamo visto a cosa serve, da cosa è composto, le varie tipologie, i cicli di crescita e caduta e da cosa è condizionato… oggi approfondiremo come gestire il pelo medio-lungo “duro o ruvido” in alcuni soggetti. Incomincerei col dire che la tecnica deputata alla gestione dei cani con pelo duro (si parla sempre di mantello… mai di sottopelo) è lo stripping; questa tecnica nasce con lo scopo di rigenerare il pelo (anagen) e di sostituire il processo naturale di caduta (muta) che in natura avviene nelle fasi di caccia (rimanendo impigliato in rami, cespugli o rovi) nell’azione di ricerca della preda. Difatti la maggior parte dei soggetti che necessitano di questo intervento fisico-estetico sono cani da caccia. Per i cani che vivono in casa questa tecnica è indispensabile per avere non solo un mantello ordinato, ma anche per essere aiutati nel processo di ricrescita dello stesso. Come abbiamo visto nella precedente news, la muta dei cani “casalinghi” con queste caratteristiche avviene per lo più in primavera ed autunno. Come fare a capire se il nostro cagnetto è pronto per essere strippato? Beh è molto semplice… il soggetto si presenterà con un pelo abbondante, disordinato, opaco e tirandolo con la punta delle dita verrà via facilmente. Una cosa che consiglio è di iniziare questa pratica già dopo i quattro mesi di vita del peloso, per abituarlo sin da subito alla suddetta pratica. Qualcuno di voi si chiederà se al cane faccia male? Assolutamente no! Come abbiamo detto gli stiamo togliendo dal corpo il pelo morto che ricopre il sottopelo, dando brillantezza ai colori tipici della razza (che diversamente apparirebbero opachi) e donandogli una linea esteticamente adatta alle sue caratteristiche. Ora che abbiamo imparato a riconoscere i mantelli adatti allo stripping vediamo quali sono i cani più comuni confacenti a questo tipo di toelettatura: Fox Terrier, Lakeland Terrier, Welsh Terrier, West Highland White Terrier, Airedale Terrier, Jack Russel Terrier (a pelo ruvido), Bassotto Tedesco (a pelo duro), Schnauzer, Griffone Korthals, etc.; un’altra razza che deve essere sottoposta allo stripping è il Cocker Spaniel Inglese e il Cocker Americano anche se con una metodologia un po’ diversa che andremo a spiegare successivamente. Apro e chiudo una parentesi, credo sia giusto parlare anche dei “meticci” che se presentano le giuste caratteristiche dovranno anch’essi essere strippati. Potrebbe accadere che i vostri 4 zampe appartengano alle razze sopracitate, ma potrebbe succedere che per questioni genetiche, nella fase di prima crescita quando il mantello passa da “piumaggino” a mantello definitivo, il pelo di copertura sia morbido, non aderente alle sue caratteristiche di razza, in quel caso assolutamente il soggetto non va strippato poiché gli fareste del male, con il rischio anche di traumatizzarlo; pertanto questo è l’unico caso in cui potete tosarlo! Detto ciò non fatevi abbindolare da qualche toelettatore pigro che vi dice che va tosato, laddove invece il cane conservi le caratteristiche per essere strippato (è un lavoro molto faticoso, il pelo viene strappato con la sola forza delle dita e richiede almeno un terzo del tempo in più rispetto ad una tosatura), perché il risultato, a volte solo dopo una singola (di solito due) tosatura, che otterrete non rispettando questo “protocollo estetico” è di invertire il processo di crescita di sottopelo e mantello, costringendo il sottopelo a diventare grosso e corposo (invaderà il mantello rendendolo alla vista opaco) mentre il mantello perderà la sua normale caratteristica di ruvidità (impermeabile naturale), diventando leggero.

Il vostro cane a pelo duro va strippato...
 
Gli strumenti che normalmente si utilizzano per lo stripping sono di svariati tipi: coltellini da Stripping (nella foto al centro), polveri e pietre (tecnica detta “Plucking” – cioè togliere il pelo con le dita) slanatori o Coat king (nella foto a dx). Nel prossima news approfondiremo lo stripping del Cocker Spaniel Inglese… a presto!

Condividi.

Autore

avatar

Partner