La procedura corretta per fare il bagno al cane…

0

La procedura corretta per fare il bagno al cane...
 

La procedura corretta per fare il bagno al cane a casa e in sicurezza.

Per prima cosa va verificata la temperatura dellacqua, che dovrà essere tiepida. Una cosa che consiglio è di portare il cane in braccio sino alla vasca, eviterei assolutamente di invitarlo ad entrare e tantomeno ad uscirne da solo, poichè potrebbe scivolare e spaventarsi, se non addirittura farsi male. Bene ora siamo pronti, il cane è in vasca pertanto procedete come segue:

1) Bagnare con la doccia il peloso partendo dalla parte posteriore al fine di non spaventarlo, fino ad arrivare alla testa. Quest’ultima innaffiatela dolcemente, mantenendo le orecchie del cane abbassate ed il muso verso il basso, al fine di impedire che l’acqua possa penetrare nelle orecchie.

2) Iniziare ad insaponare le gambe posteriori (tamponando con la spugna immersa nella diluizione di shampoo), partendo dal piede, seguendo con la coda, l’orifizio anale, il tronco, gli arti anteriori ed infine la testa.

3) Per insaponare la testa bisogna prestare la massima attenzione… gli errori che più comunemente si commettono sono: fare entrare acqua nelle orecchie, sapone negli occhi, provocare senso di soffocamento nel cane (quindi stress) quando gli arriva acqua sul naso, soprattutto nelle razze a canna nasale corta o addirittura assente come Shih-tzu, Carlino e Pechinese.

Le orecchie: bisogna evitare che l’acqua penetri nel condotto uditivo, perché potrebbe provocare dolore e otiti. Se le orecchie del peloso sono pendule (Beagle, Labrador, Bassotto, etc.) vanno mantenute basse, mentre quelle erette (Pastore Tedesco, Westy, etc.) o semi-erette vanno innaffiate da dietro. Ai soggetti particolarmente sensibili meglio applicare prima del cotone nel condotto auricolare (si prende un dischetto di cotone si taglia a metà, si arrotola su se stesso e si infila dolcemente – no cotone idrofilo); insaponare e sciacquare la parte con estrema attenzione, ponendo anche la nostra mano libera a protezione del cavo auricolare.

Gli occhi: bisogna evitare che il sapone possa entrare negli occhi, perché può provocare bruciore, arrossamenti e irritazione. A tal fine è bene sciacquare subito la zona dopo averla insaponata, in modo tale che particelle di sapone non ristagnino troppo a lungo. Con un pettinino a denti stretti o con le punte delle dita, elimineremo dai soggetti a pelo lungo le crosticine formatisi agli angoli interni degli occhi, che con l’aiuto dell’acqua tiepida e del sapone si saranno ammorbidite ed quindi sarà più facile rimuovere.

La procedura corretta per fare il bagno al cane...

 
Per bagnare e poi sciacquare la testa di cani con canna nasale corta o assente ed evitarne il senso di soffocamento provocato dal fatto che possono respirare acqua dal naso, è conveniente tenere la mano libera aperta sopra il capo del cane, al fine di fargli piovere l’acqua più dolcemente, eliminandone immediatamente l’eccesso. Se il peloso dovesse iniziare a fare uno strano verso, tipo singhiozzo, non preoccupatevi troppo, fermatevi un attimo… in pochi secondi riprenderà a respirare normalmente… e magari la prossima volta prestate maggiore attenzione. Nella prossima news concluderemo questo argomento e parleremo anche dell’utilizzo del balsamo, che in alcune razze (soprattutto quelle con un sottopelo importante) consiglio caldamente! Mi raccomando leggetevi bene tutta la procedura completa (dalla scorsa news)… alla prossima ciao!!!  🙂

Condividi.

Autore

avatar

Partner