La funzione termica del mantello…

0


 

La funzione termica del mantello e la toelettatura del cane e del gatto

Cari amici ho il piacere di offrire a tutti voi tutta la mia esperienza nel campo della toelettatura di cani e gatti, affinché possiate ricevere tantissime informazioni molto utili per gestire il mantello del vostro beniamino e non incorrere in errori che potrebbero pregiudicare la sua salute.

Il mantello del cane e del gatto è il loro vestito e aldilà di essere toelettato nel modo più adeguato a seconda della razza, deve essere soprattutto RISPETTATO! Per capirne il motivo vi dico che per l’animale il mantello costituisce l’unica difesa per la sua delicata epidermide. Infatti il pelo lo difende dal freddo e dal caldo, difende la pelle da graffiature e da tutte le aggressioni atmosferiche e meccaniche che possano attaccarlo. Quindi prima di pensare di aiutarlo a soffrire meno il caldo oppure a togliervi il problema del pelo che svolazza per casa, vi sconsiglio una drasticatosaturadel mantello, ricordandovi qual è la sua funzione.

La funzione termica del mantello di cani e gatti:
Abbiamo detto che il pelo svolge il compito di difendere la pelle; ed infatti la difende in inverno dal freddo ed in estate dal caldo. Cani e gatti sono forniti di 2 tipi di pelo: quello di copertura più grosso che cresce in lunghezza e dà la tinta, e dal sottopelo di consistenza morbida che ha una colorazione più chiara e opaca. In primavera ed in autunno il mantello si rinnova per creare una copertura più profusa, folta e lunga in inverno , successivamente in primavera il pelo invernale si stacca, al fine di creare un mantello più leggero per l’estate e molti follicoli piliferi andranno incontro ad una condizione involutiva, al fine di creare un mantello meno folto.

Come avviene la funzione termica del pelo:
Come ho già spiegato il mantello del cane e del gatto è composto da pelo di copertura e sottopelo, che ha lo scopo di mantenere costante la temperatura corporea. In caso di condizioni ambientali fredde, grazie al muscolo pilo erettore annesso ad ogni follicolo pilifero, entrambi i mantelli si alzano. Ergendosi, il pelo di copertura farà in modo che il sottopelo possa anch’esso espandersi, creando una specie di camera d’aria, riscaldata dal calore corporeo, che aiuterà a mantenere costante la temperatura dell’animale. Giusto per la cronaca un’altra importante funzione del muscolo pilo erettore è quella di far apparire più grosso un animale nel caso in cui si senta minacciato. Avete presente come diventa un gatto quando è arrabbiato? Nel periodo estivo il mantello svolge un’importante azione di filtro per i raggi solari ed isola la pelle del cane e del gatto dal surriscaldamento esterno….è un po’ la storia del beduino che in pieno deserto usa indumenti di lana per proteggersi dal caldo. Per questi motivi non bisognerebbe mai tosare i cani e i gatti troppo corti se non in casi eccezionali.

Condividi.

Autore

avatar

Partner