Come influisce la medicina di prevenzione nel cane e nel gatto?

0

Come influisce la medicina di prevenzione nel cane e nel gatto?

 

Come influisce la medicina di prevenzione nel cane e nel gatto? Cos’è la malattia?

Il filosofo francese, Claude Bernard diceva: << il terreno è tutto, il microbo è nulla! >>. Un buon terreno non lascia spazio alla malattia, è quindi il terreno che conta non l’aggressore… e per avere questo buon terreno bisogna affidarsi alla prevenzione. Oggi volevo parlarvi di un concetto della medicina al quale tengo molto e che per il mio modo di lavorare è fondamentale, la prevenzione delle malattie! Ad ogni mio cliente umano, spiego limportanza della prevenzione che bisogna adottare per assicurare ai loro compagni di vita un’esistenza lunga, serena e lontana da malattie alle volte anche fatali. Il cliente, è sempre stato educato a ricordarsi di eseguire ogni anno in modo puntuale il richiamo del vaccino, tanto che, alle volte vengo chiamata dal proprietario “ritardatario” che tutto preoccupato mi dice: << Dottoressa, ho commesso un grave errore, dovevo venire la scorsa settimana per il richiamo vaccinale, ora come facciamo? >> e ogni volta ricordo loro che il vaccino non ha scadenze come il latte…. Vi propongo uno spunto di riflessione: << siamo sicuri che la prevenzione dalle malattie, dipenda solo dalla profilassi vaccinale e quella per la filariosi cardiopolmonare, o possiamo fare di più? >>. La risposta per quanto mi riguarda è sì! Qui di sotto un elenco pratico di cosa fare quotidianamente, per evitare la formazione di tossine che accumulandosi nell’organismo lo debiliteranno:

  • Una corretta alimentazione associata ad integratori specifici.
  • La giusta attività fisica ricordandosi di dare spazio anche al gioco.
  • Creare condizioni di serenità e felicità, evitando tutte le forme di stress.
  • Puntare sulle difese immunitarie aiutando l’organismo quotidianamente a difendersi dagli invasori esterni.
  • Depurare e drenare l’organismo, aiutando così gli organi emuntori (polmoni, fegato, reni, etc.).

COS’È LA MALATTIA ESATTAMENTE?
La malattia è l’espressione della lotta, che l’organismo compie per difendersi dalle omotossine, al fine di neutralizzarle ed espellerle, compensando così i danni provocati irreversibilmente dalle stesse. Dal punto di vista dell’Omeopatia, la malattia è una salutare eliminazione di determinate tossine, che hanno avuto modo di accumularsi nell’organismo. Quindi non dovremmo mai usare delle sostanze che ostacolino questo lavoro di purificazione, ma dovremmo aiutare il corpo ad eliminarle il prima possibile. Spesso, mi trovo di fronte ad animali molto “intossicati”, che mi vengono portati principalmente per problemi cutanei, trattati da anni dai colleghi con farmaci allopatici. Quando il soggetto è anziano, il caso clinico di solito tende a complicarsi, difatti i colleghi non riescono più a gestire il soggetto con i classici farmaci. Quindi i proprietari in mancanza di risultati e alcuni accorgendosi della tossicità di alcuni farmaci prescritti al proprio peloso, decidono di intraprendere un percorso diverso e mi contattano.

Il farmaco classico definito allopatico: blocca il processo di depurazione dell’ organismo e si limita ad eliminare il sintomo (tipo il prurito), ma non elimina la causa che ha scatenato la sintomatologia! Infatti quando mi arrivano casi clinici, con problemi dermici, rassicuro il proprietario sulla fortuna che ha avuto il suo cane nel manifestare verso l’esterno, un “disagio interiore”, perché se così non fosse, tutte le tossine invece di “uscire”, sarebbero rimaste imprigionate nel corpo, dando dei segnali solo quando la salute del peloso fosse già compromessa! È fondamentale riuscire a riconoscere qualsiasi sintomo che si manifesta nel corpo del soggetto, soprattutto ancora quando l’animale è cucciolo e comprenderne la causa. Nel caso in cui il prurito viene subito “tappato” con dei farmaci, il corpo sarà costretto ad escogitare un modo (una nuova via di purificazione) per difendersi dalle tossine, trasformando il sintomo di prurito in un sintomo diverso, per esempio un’otite e questo darà vita ad una nuova malattia!

Quindi per ottenere una vera guarigione bisogna:

  • Osservare il paziente e il suo sintomo.
  • Comprendere la causa del sintomo.
  • Indagare sul passato del soggetto.

Solo in questo modo sarà possibile prevenire l’insorgenza di nuova malattia!

Ai miei clienti, spiego sempre un concetto fondamentale: <<il sintomo è il tentativo che fa il corpo del 4 zampe per cercare di guarirlo, quindi deve essere compreso, ascoltato e non deve essere mai soffocato >>.

Come influisce la medicina di prevenzione nel cane e nel gatto?

 
COME AIUTARLO?
Impariamo ad osservare in quale zona del corpo compare il primo sintomo, come la pelle, gli occhi, il naso, i muscoli, le orecchie, etc.; questo tipo di valutazione è importantissima, perché solo in questo modo, possiamo capire l’inizio di una problematica e cercare di eliminarla, per non avanzare nella malattia! Secondo la Medicina Cinese, ogni parte del nostro corpo corrisponde ad un organo, quindi saper localizzare e visualizzare un sintomo, significa prevenire o guarire una patologia interna… << il corpo ci parla… bisogna solo imparare ad ascoltarlo! >>.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità, definisce la salute come: << Lo stato di completo benessere, fisico, psichico e sociale>>. Quindi avere salute, non significa semplicemente non avere una malattia… infatti per la medicina olistica, avere salute significa mantenere un equilibrio del corpo e, per assicurarci questo equilibrio, bisognare lavorare su tre livelli:

  • Livello Fisico.
  • Livello Mentale.
  • Livello Spirituale.

Nelle prossime news affronteremo insieme molti aspetti della medicina olistica, la medicina che amo e che ogni giorno riesce a sorprendermi ma soprattutto stupisce quei proprietari disperati, che vedendo solo peggioramenti sui loro pelosi si affidano ad una “visuale completamente diversa della medicina”, raccogliendo ottimi risultati e ritrovando nel loro amato compagno di vita la vitalità e la felicità di un cucciolo!

Condividi.

Autore

avatar

Partner