I Chakra condizionano la vita del cane o del gatto?

0

I Chakra condizionano la vita del cane o del gatto?
 

I Chakra condizionano la vita del cane o del gatto? E se si come?

All’interno della medicina olistica non potevano mancare le mie nozioni sui Chakra, che con grande piacere sono qui ad esporvi. La disciplina dei Chakra, si rifà a culture diverse, ma le più antiche testimonianze risalgono al 3000 a.C. e appartengono all’India, Nepal e Tibet. Nella dottrina dei Chakra, come per le altre discipline olistiche, è fondamentale considerare l’essere vivente nella sua totalità, fatto dall’unione di corpo, mente e anima e questa totalità è mantenuta da forme di energie sottili e impercettibili, prodotte dai Chakra. I Chakra rappresentano quindi i centri di energia del corpo, sono dei vortici, simili a dei mulinelli su di un corso d’acqua, che hanno appunto la funzione di far scorrere l’energia lungo il corpo.

Vediamo insieme quali sono i 7 Chakra:

1° Chakra della radice (Muladhara), posizionato a livello del perineo, quindi tra organi genitali e ano. La sua energia prodotta influenza il sistema nervoso centrale, la spina dorsale e i genitali.
2° Chakra sacrale (Svadhishthana), posizionato nella regione pubica, agisce in questo caso sui genitali e sulla pressione sanguigna.
3° Chakra dell’ombelico, o del plesso solare (Manipura), posizionato vicino allo stomaco, importante per la digestione e per il sistema nervoso vegetativo.
4° Chakra del cuore (Anahata), posizionato vicino al cuore a livello dello sterno, agisce sulla circolazione sanguigna, cuore e ghiandole linfatiche.
5° Chakra della gola (Vishuddha), posizionato sotto la laringe, influenza la tiroide, la crescita scheletrica e organi interni.
6° Chakra della fronte (Ajna), tra le sopracciglia, controllo delle ghiandole ormonali.
7° Chakra della corona (Sahasrara), al centro della calotta cranica, influenza l’intero organismo.

I Chakra condizionano la vita del cane o del gatto?

 
Perché è importante che l’energia fluisca bene a livello di ogni Chakra?
Perché se rimane bloccata per più tempo si possono instaurare delle patologie, per esempio se l’energia è bloccata a livello del Chakra dell’ombelico possono manifestarsi problemi gastrici e digestivi.

Come facciamo a capire in quale Chakra esiste un blocco energetico?
Attraverso una visita olistica che si avvale di nozioni che spaziano dalla medicina cinese, osteopatia, kinesiologia mi è facile capire dove esiste un blocco energetico, ma vorrei dare una mano a voi proprietari ad individuare nel vostro animale, quale Chakra “non ruota” in modo corretto.

Esiste ancora una classificazione dei Chakra in base alle ghiandole ormonali e agli organi di senso.
Chakra collegato alle ghiandole surrenali e all’olfatto.
Chakra collegato alle gonadi e al gusto.
Chakra collegato al pancreas e alla vista.
Chakra collegato timo e al tatto.
Chakra collegato alla tiroide e all’udito.
Chakra collegato all’ipofisi.
Chakra collegato all’epifisi.

Proprio la sinergia tra tutte le ghiandole del corpo, identificano il benessere globale del vostro animale! Per riequilibrare i Chakra si eseguono massaggi energetici, fonti di calore posizionate in modo corretto a livello degli stessi e altre terapie come la Cromoterapia, poiché ad ogni Chakra corrisponde un colore…

Condividi.

Autore

avatar

Partner