Le fusa: il significato etologico e il loro meccanismo.

0

Le fusa: il significato etologico e il loro meccanismo.
 

Le fusa: il significato etologico e il loro meccanismo.

Come promesso argomenteremo la seconda parte della news introdotta e pubblicata sul reale motivo per il quale il gatto fa le fusa. C’eravamo lasciati con una domanda: qual’è il significato etologico delle fusa e qual’è il loro meccanismo? (CLIKKA) Prima di arrivare al nocciolo della questione, vorrei riprendere dei concetti basilari spiegati precedentemente. Come già detto, le fusa non hanno solo un significato di benessere psico-fisico, ma vengono emesse dai mici, in diverse situazioni di stress, quindi se le consideriamo dal punto di vista della evoluzione naturale, esse dovrebbero in qualche modo portare un beneficio alla specie Gatto! Nel caso delle fusa tra gattini e mamma gatta questo è individuato nel rapporto tra la cucciolata e la mamma stessa. Ora, se consideriamo le fusa durante una malattia cronica o di stress, un comportamento come le fusa che fa spendere energie ad un organismo appunto malato o stressato, dovrà in qualche modo portare un vantaggio ad un gatto a cui sono rimaste poche forze! In uno studio della Fauna Communications, sono state registrate le fusa di felini appartenenti alla famiglia delle Pantherinae (gatto domestico) in collaborazione con lo Zoo di Cincinnati (Stati Uniti d’America). I risultati sono stati che le fusa del gatto creano frequenze che raggiungono l’intervallo anabolico per la crescita dell’osso (frequenze che stimolano la crescita dell’osso: tra 20 e 50 Hz. sino a 140 Hz); le frequenze migliori per la crescita e la guarigione sono risultate tra i 25 Hz. e 50 Hz. Tutti i gatti utilizzati per l’esperimento, presentavano una struttura armonica dominante o forte a 50 Hz.

Le fusa: il significato etologico e il loro meccanismo.
 
Per stimolare la mobilità articolare sono state utilizzate frequenze tra 18 ed i 35 Hz., mentre per il dolore i 50 -150 Hz.: il gatto presenta almeno 5 strutture armoniche in questo intervallo. È quindi possibile che l’evoluzione abbia dotato il gatto di un meccanismo naturale per la guarigione delle ossa e degli altri organi?  I loro cugini selvatici dopo la caccia si mettono a riposare all’ombra di un albero, dove vi rimangono a lungo e questo può comportare un indebolimento della forza ossea, muscolare e legamentosa. Avere un sistema terapeutico interno per stimolare la guarigione si rivela quindi decisamente vantaggioso e può quindi ridurre l’edema e il dolore durante i processi di guarigione. Approfondita la parte etologica di questo particolare universo, andiamo a vedere come funziona il meccanismo delle fusa e contestualmente mi porrei un’altra domanda: le fusa vengono emesse da tutti i felini?

Le fusa: il significato etologico e il loro meccanismo.
 
Le fusa sono determinate dalla vibrazione delle cosiddette “pieghe vestibolari” della laringe, dette false corde vocali, che vibrano durante la respirazione. La ritmicità è dovuta alla contrazione dei muscoli della laringe che per trenta volte al secondo interrompono il fisiologico flusso d’aria.

Le fusa: il significato etologico e il loro meccanismo.
 
Alla domanda posta poc’anzi, la risposta è univoca: non tutti i felini fanno le fusa! Le cinque specie: Leone, Tigre, Giaguaro, Leopardo e Leopardo delle nevi, non fanno le fusa, ma ruggiscono! Questo perchè presentano l’apparato ioideo (è la base scheletrica che sostiene lingua, tratto vocale superiore e laringe), elastico.

Le fusa: il significato etologico e il loro meccanismo.
 
I felini della sottofamiglia dei Felinae e Acinonyx jubatus (Ghepardo), presentano invece l’apparato ioideo ossificato per cui fanno le fusa ma non riescono a ruggire!!! 🙁

Condividi.

Autore

avatar

Partner