Le più comuni tipologie di tumori cutanei…

0

Le più comuni tipologie di tumori cutanei…
 

Le più comuni tipologie di tumori cutanei e come riconoscerli?

Per concludere il ciclo degli articolo sui tumori vorrei soffermarmi sulle manifestazioni cutanee più frequenti, che possiamo osservare e che ci possono far risuonare un campanello d’allarme, che forse siamo di fronte ad un tumore. Non ci sono regole fisse e sempre valide, ma osservare e tastare il nostro peloso può aiutare. La pelle è il tessuto più esteso del nostro organismo ed è sicuramente il più visibile e palpabile, non dobbiamo andare in profondità e in qualsiasi momento possiamo farlo: giocando, lavandolo o facendo le coccole al nostro 4zampe. Una qualsiasi variazione di colore deve attirare la nostra attenzione. La perdita localizzata di pelo o la crescita eccessiva dello stesso, sono indici di anomalie. Un “ponfo” che permane, una crosta che tende a non guarire e ad ampliarsi o un nodulino che si accresce. La consistenza delle masse cutanee può variare in base alla natura, ma generalmente il duro non è mai un indice positivo, il calore indica uno stato attivo che può essere sia di infiammazione che di crescita; lo stesso dicasi per il colore, più tende al nero e maggiori sono le implicazioni negative. Facciamo dei nomi per capirci meglio:

  • Melanoma: inizialmente solo una piccola macchia nerastra appiattita e indolente. La caratteristica principale è che tende sempre più ad allargarsi e ispessirsi in alcuni casi può sanguinare se il cane o il gatto si grattano.
  • Melanoma Irideo: già discusso, macchia nell’iride che tende ad aumentare negli anni.
  • Mastocitoma: piccolo nodulo sopraelevato e duro tendenzialmente molto pruriginoso che si espande, in altri casi massa fin da subito di notevoli dimensioni; la localizzazione è fondamentale per fare una distinzione fra benigno e maligno.
  • Istiocitoma: anche in questo caso nodulo duro di solito localizzato sulle orecchie che si presenta nel primo anno di vita, regredisce spontaneamente se di origine benigna.
  • Tumori Mammari: noduli (già discussi) di sola pertinenza mammaria.
  • Tumori Testicolari: alla vista vedo un testicolo più grande del contro laterale, diagnosi facile poiché posso fare un confronto, alla palpazione è anche più duro.
  • Carcinoma: nel gatto bianco, già trattato, nelle zone dove la cute offre meno protezione, padiglioni auricolari, palpebre e tartufo.
  • Carcinoma Iniezione Indotta: solitamente nella sede di una puntura, piccolo nodulo sottocutaneo che tende ad aumentare molto rapidamente; consiglio una visita dal veterinario il più velocemente possibile… i giorni possono fare la differenza per la sopravvivenza del soggetto.
  • Lipoma: massa di grasso molle nel sottocute, non dà origine a metastasi o infiammazioni ed è un deposito di grasso localizzato; problematico solo se comprime qualcosa di serio.

Questi sono solo alcuni dei tumori più frequenti della pelle. L’iter sempre consigliabile è il controllo precoce per qualsiasi massa piccola o grande che si presenta, del resto meglio una visita in più per sentirsi dire che non è nulla che una tardiva che ci mette di fronte al fatto compiuto e non ci pone speranze.

Condividi.

Autore

avatar

Partner