Vi siete mai chiesti per quale ragione il gatto fa le fusa?

0

Vi siete mai chiesti per quale ragione il gatto fa le fusa?
 

Vi siete mai chiesti per quale ragione il gatto fa le fusa?

Le fusa del micio sono il vocalizzo più conosciuto, ma fondamentalmente il meno capito. Compare al secondo giorno di vita mentre il cucciolino viene allattato. In questo caso il tipico “ron ron” serve a far capire alla madre che tutto va bene ed il latte sta arrivando a destinazione; la madre da parte sua risponde con le fusa per comunicare il suo rilassamento e benessere. I micetti interrompono le fusa solo per deglutire il latte.

Vi siete mai chiesti per quale ragione il gatto fa le fusa?
 
La loro frequenza aumenta: quando la mamma si distende per offrire ai gattini la poppata, quando essi si fanno strada per cercare le mammelle o quando la gatta cambia posizione mentre sta allattando. A partire dalla terza settimana di vita, le fusa del gattino aumentano di intensità e diventano più intense dopo la dodicesima settimana di vita, per poi essere uguali a quelle del gatto adulto dopo la ventesima. I vocalizzi di richiesta e di gratitudine, sono spesso un prolungamento di un segmento inalatorio del vocalizzo delle fusa. Queste non hanno solo un significato di benessere fisico e psicologico, ma possono essere emesse anche in diverse situazioni di stress: durante il parto, durante malattie croniche, a causa di ferite e addirittura poco prima di morire. In questi casi la spiegazione più semplice è che ci sia un rilascio di endorfine, in situazioni di logorio emotivo, che determinano questo stato di euforia che rassicura il gatto (una sensazione simile è stata provata nei nostri malati terminali). Le fusa possono essere equiparate al sorriso delluomo, infatti il gatto come pare evidente fa le fusa anche quando: è felice, quando è rilassato o quando vuole qualcosa.

Vi siete mai chiesti per quale ragione il gatto fa le fusa?
 
Alcuni studi hanno dimostrato che i gatti sono in grado di emettere fusa in nostra presenza non udibili dall’orecchio umano. Partendo dal fatto che ciascun proprietario riesce a individuare e distinguere i vocalizzi del suo gatto e ad interpretarli, la molteplicità del significato delle fusa fa sì, che alcuni autori non considerino un semplice vocalizzo le fusa stesse, poichè queste sono emesse in stati emozionali e psicologici differenti. Ma se paragoniamo le fusa del gatto al sorriso dell’uomo… secondo voi, un uomo quando si rompe una gamba sorride, o tira una serie di madonne? La seconda domanda quindi sorge spontanea: qual’ è il significato etologico delle fusa e qual’ è il loro meccanismo? Siete curiosi vero? Lo scoprirete nel prossimo articolo che pubblicheremo la prossima settimana… a presto! 😉

Condividi.

Autore

avatar

Partner