A Sondrio l’incontro “Parliamo di Cani” finisce…

0

A Sondrio l'incontro "Parliamo di Cani" finisce...
 

A Sondrio l’incontro “Parliamo di Cani” finisce a cena!

Domenica 14 maggio nella stupenda Sondrio tra l’Adda e le montagne, si è svolto l’incontro “Parliamo di Cani” nel campo d’Agility del Gecko Giallo. Questo appuntamento è stato organizzato con lo scopo di analizzare i problemi comportamentali di alcuni cani, per discuterne e possibilmente trovare delle soluzioni valide con i rispettivi proprietari. Erano della partita ben diciotto pelosetti ed oltre quaranta persone: i 4zampe erano per lo più cani padronali e meticci (anche se la prossima volta probabilmente parteciperanno anchequelli dei canili), ma ha partecipato anche qualche referenziato 🙂 di razza. C’è da dire che inizialmente, visto il tempo limitato (9.00 – 18.00), avevamo deciso di non ospitarne più di una decina, ma le richieste sono state tante, così abbiamo allungato la giornata e devo dire che ne è valsa decisamente la pena. Si è passati da una Lupa Cecoslovacca che abita con il suo umano in alta montagna, dove il rapporto con l’uomo è quasi esclusivamente riservato al suo umano di riferimento, all’Akita Inu comprato in allevamento, destinato agli Expo, privo di problemi comportamentali ma dotato di una grande tempra, all’incontro tra un lupoide ed un Australian Shepherd, entrambi con qualche problema di aggressività intraspecifica; dopo di loro altri meticci e cani di razza.

A Sondrio l'incontro "Parliamo di Cani" finisce...
 
Tra questi, Bruno, al quale voglio dedicare una nota a parte in questo riassunto. Bruno è un lupoide che arriva dal canile, con una storia davvero triste alle spalle (riassunta da un orecchio tagliato e dall’estrazione di una parte dei denti sul lato sinistro del musetto, non certo eseguita da un dentista veterinario, ma da qualche “umano” che non è degno di essere definito tale), adottato da due anziani che si sono fatti carico del suo percorso rieducativo, che anche senza avere cultura cinofila hanno attuato ottime strategie (in parte riviste durante l’incontro, più altre nuove). Per farmi avvicinare da Bruno mi sono seduto per terra ed ho dovuto aspettare che fosse lui ad avvicinarsi incuriosito da un mio piccolo stratagemma. Altri cani che in questa giornata speciale mi sono rimasti nel cuore, ricordo Bia una cagnolina di 6 – 7 anni completamente cieca, con una forte tempra ed una discreta aggressività verso la sua specie, con lei abbiamo incontrato Connie (meticcia dolcissima) che ci ha fatto da sparring partner, finché le due ragazze pelosette hanno iniziato a condividere lo spazio del campo d’Agility ignorandosi, ma stando vicine. Una delle preoccupazioni di Severina la padrona di Bia, era l’arrivo imminente di un nuovo cagnolino in casa ed il suo inserimento. Poi ancora molti altri, tra cui una dolcissima Pincher con molte paure e due abbandoni alle spalle, con la quale abbiamo improvvisato un esercizio di Nose Work usando dei bicchieri di plastica… la cagnolina si è dimostrata predisposta (i Pincher sono dei grandi cani) e grazie agli esercizi ha guadagnato un po’ più di fiducia in se stessa! Gli stessi esercizi saranno ora replicati nel ambiente domestico.

A Sondrio l'incontro "Parliamo di Cani" finisce...
 
Poi ancora altri cani ed altre emozioni, emozioni si… perché ogniuno sa emozionare sia per le sue capacità ma anche per le sue particolarità, tra questi Tea magnifica e buonissima lupoide che è entrata ed uscita dal campo più volte per salutarmi e per salutare il cane di turno, non si può non amare Tea è davvero una cagnolina speciale!!! Poi ancora Tevez (mi sa di chiare origini juventine 🙂 ), le due Maya e tutti gli altri… la serata l’abbiamo passata al Masegra (un ristorante nel castello di Sondrio) dove si è continuato a chiacchierare del complicato mondo cinofilo… e tra un buon bianco, del cibo buonissimo e l’ammazza caffè a base di rhum… siamo riusciti a concludere al meglio questa incredibile giornata al quale hanno partecipato tante brave persone!  Attendo di rivedere presto  i cani con i loro padroni, per esaminare i loro passi in avanti, per provare vecchie e nuove  emozioni… Ne faremo altri di questi incontri perché lo scopo di un educatore cinofilo è quello di aiutare a creare una relazione sana e duratura tra le persone e i cani… soprattutto quelli che per molto tempo hanno ricevuto tutto tranne che amore e rispetto… che sinceramente penso sia l’abc di un rapporto!

Tutte le foto della giornata

Condividi.

Autore

avatar

Partner