Staffetta, dal sud al nord…

0


 

Staffetta, dal sud al nord… le consegne

Giunti in Puglia intorno alle 18.30, dopo aver terminato di caricare tutte le piccole creature indifese si sono fatte ormai le 21.30 e, passando da una città all’altra, iniziamo la risalita verso nord. Sentiamo il peso di tutte queste vite che ci sono state affidate, ignare di quello che sarà il loro futuro. Tutto questo mi porta al pensiero di quelle povere mucche o maiali che incrociamo spesso in autostrada e che, inconsapevoli come i nostri cagnini, termineranno il viaggio in maniera differente, sentendo già sul mezzo di trasporto l’odore della morte e della paura. I nostri ospiti saranno più fortunati, in questo caso. E’ molto emozionante incontrare il viso degli adottanti che ci aspettano lungo il tragitto. C’è chi ha dovuto rinunciare ad andare a dormire per presentarsi alle 3 del mattino, ma la grande emozione rendeva l’orario non significativo né pesante. Ogni tappa è stata un susseguirsi di emozioni.. ogniqualvolta si apriva il portellone posteriore, un piccolo amico usciva per l’ultima volta da una prigione.


 
C’erano cuccioli, cani giovani e altri un po’ meno, ma la commozione più profonda ce l’ha regalata una Rottwailer di 9 anni che nella sua vita non aveva visto altro che una gabbia… non aveva mai indossato una pettorina né mai era andata al guinzaglio. Il suo nome è LEI ed è proprio a lei che dedico queste mie righe. Sono quelle anime che chiamo “cani saggi”: LEI sembrava aver già capito tutto. Con grande dignità e senza alcuna difficoltà era entrata nella sua gabbia sul furgone e con altrettanta meraviglia ne è scesa per incontrare la sua nuova vita. Ha fatto piangere tutti nel suo rotolarsi a terra per farsi fare le coccole e, con una nuova luce negli occhi, si è avviata verso casa, come già consapevole e fiera della sua nuova famiglia.

 
Questo ci insegna che tutti dovrebbero vivere l’esperienza di adottare un cane anziano, perché ciò che queste anime sanno trasmettere non ha eguali. Questa mia ultima avventura si conclude con tanta stanchezza ma con una grande gioia nel cuore, felice di sapere che tante vite, fino a ieri sofferenti, ora stanno vivendo la loro opportunità.

Condividi.

Autore

avatar

Partner